AREA ALLEVATORI
I PIU' LETTI
I PIU' SCARICATI

Le razze caprine allevate in Valle

Per moltissimo tempo l'allevamento di capre è stato visto come complementare a quello di bovini; oggi questo animale sta aquistando un valore notevole, grazie alla valorizzazione dei prodotti caseari

Le razze caprine allevate in Valle

Di seguito la descrizione delle razze allevate:  

Valdostana (razza autoctona)

Valdostana (razza autoctona)

I mantelli della popolazione valdostana sono variegati, ne riportiamo i principali

  • castana, mantello melanico più o meno scuro, tendente a volte al grigio;
  • Serenata, mantello scuro tinteggiato di biondo, con le estremità delle zampe bionde.
  • Faletta, mantello colore cenere uniforme tendente al biondo.

Nella lista possono essere inclusi i mantelli pezzati. Il pelo in tutte le sue possibili sfumature è comunque corto su tutto il corpo, più lungo e più ruvido nei maschi.

Le corna, in entrambi i sessi, sono ampie e rivolte verso l'alto

Saanen

Saanen

Originaria della Svizzera, si è diffusa in molti Paesi europei ed extra europei. In Italia ha la sua maggiore consistenza nelle regioni dell'arco alpino, con significative presenze nel resto del territorio nazionale. Presenta un mantello bianco, talvolta rosato, pelle sottile, testa relativamente piccola, leggera e fine; profilo fronto-nasale rettilineo; presenza di barba soprattutto nei maschi; orecchie lunghe e portate di lato, obliquamente e in avanti (mai abbandonate e pendenti); ciuffo di peli arruffati nella zona frontale solo nei maschi; possibilità di corna sia nei maschi che nelle femmine. Apparato mammario ben sviluppato, viene appunto selezionata per la quantità e la qualità del latte.

Camosciata delle Alpi

Originaria della Svizzera, si è diffusa in molti Paesi europei, prevalentemente Francia, ed extra europei. In Italia ha la sua maggiore consistenza nelle regioni dell'arco alpino, con significative presenze nel resto del territorio nazionale. Presenta mantello fulvo, nelle varie tonalità, con riga mulina ed estremità degli arti e unghielli neri, caratteristica maschera facciale, pelo uniformemente corto e fine; testa relativamente piccola, leggera e fine; profilo fronto-nasale rettilineo; presenza di barba soprattutto nei maschi; orecchie lunghe e portate di lato, obliquamente e in avanti (mai abbandonate e pendenti); ciuffo di peli arruffati nella zona frontale solo nei maschi; possibilità di corna sia nei maschi che nelle femmine. Apparato mammario ben sviluppato, viene appunto selezionata per la quantità e la qualità del latte.

Alpina comune

La sezione si occupa del registro anagrafico di questa razza, in cui sono raggruppate le capre non appartenenti alle altre categorie.