AREA ALLEVATORI
I PIU' LETTI
I PIU' SCARICATI

Vademecum allevamento ovini e caprini

Di seguito le schede relative alla storia, alle razze, agli aspetti igienico-sanitari ed i parametri di allevamento.

Prefazione dell'Assessore all'Agricoltura e Risorse Naturali, Giuseppe Isabellon.

"In Valle d'Aosta quando si parla di zootecnia si pensa, principalmente, ai bovini. Nel corso degli ultimi anni abbiamo assistito ad un rinnovato interesse anche intorno all'allevamento di capre e pecore, il quale non sarà certamente destinato a soppiantare quello delle nostre amate mucche, ma racchiude in sè ottimi motivi per esservi affiancato.

Sono diverse le ragioni che spingono chi opera in ambito rurale ad abbracciare il settore ovicaprino. Tra le più importanti vi è sicuramente la rivalorizzazione delle produzioni casearie derivate dal latte di capra e pecora, molto apprezzate anche dalla critica culinaria più esigente e inserite a pieno titolo nell'offerta agrituristica e della ristorazione, con conseguente crescita della domanda commerciale. I vantaggi di questo tipo di allevamento, però non si fermano qui: questi animali ci forniscono lana e un'apprezzatissima carne; inoltre il latte di capra, grazie alla sua digeribilità ben si presta a sostituire quello vaccino nei sempre più crescenti fenomeni di intolleranza. Da non dimenticare, infine, il fatto che le Batailles de Chèvres occupano un posto significativo nel panorama delle nostre tradizioni.

Questo vademecum, che contiene cenni storici, informazioni sulle razze e una serie di nozioni e consigli su aspetti igienico-sanitari e adempimenti di legge, può rivelarsi un valido strumento e un aiuto prezioso sia per chi è inserito in questo tipo di attività sia per coloro che intendono intraprenderla".

Allegati