AREA ALLEVATORI
I PIU' LETTI
I PIU' SCARICATI

VALORIZZAZIONE DELLA CARNE VALDOSTANA

Il progetto finanziato è finanziato nell'ambito del Programma di Sviluppo Rurale 2014-2020 - Tipologia d'intervento 16.4.2 "Attività promozionali a raggio locale connesse allo sviluppo delle filiere corte e dei mercati locali"

 

Con questo progetto si intende favorire la promozione presso il consumatore della qualità delle carni derivanti dalle razze autoctone informando il pubblico in merito alle caratteristiche del sistema produttivo al fine di aumentare la potenzialità del mercato locale in una logica di filiera corta

 

 

Tramite le iniziative promosse dal bando a valere sulla M. 16.4.2, l'associazione A.R.E.V., che rappresenta più di un migliaio di allevatori sul territorio regionale, intende favorire la promozione presso il consumatore della qualità delle carni derivanti dalle razze autoctone informando il pubblico in merito alle caratteristiche del sistema produttivo al fine di aumentare la potenzialità del mercato locale in una logica di filiera corta (dall'allevatore al consumatore passando tramite i macelli).

L'associazione A.R.E.V. più specificatamente è costituita da 1.577 soci (di questi 1206 hanno sede legale nel territorio GAL) (elaborazione effettuata alla data del 05/10/2020); grazie alla sua forte rappresentatività sul territorio regionale, l'associazione gestisce alcuni Disciplinari di etichettatura che mirano a tracciare e valorizzare la filiera zootecnica:

- dal 2008, Disciplinare di etichettatura riconosciuto dal Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, volto a garantire la provenienza della carne da soggetti di Razza valdostana e/o da figli di soggetti iscritti al Libro Genealogico della Razza Valdostana e a consentire la tracciabilità del singolo capo, gestito tramite A.R.E.V. Service, società a responsabilità limitata a socio unico A.R.E.V.;

- dal 2018, Disciplinare volontario di etichettatura delle carni ovine e caprine di animali nati e allevati in Valle d'Aosta, gestito direttamente da A.R.E.V..

Ai Disciplinari di etichettatura sono aderenti tutti i soci A.R.E.V. allevatori di bovini, ovini e caprini di razze autoctone. L'adesione ai Disciplinari ha permesso alla filiera locale di accrescere gli standard di produzione di qualità e aumentare al contempo la vendita diretta della carne che rappresenta una valida attività di diversificazione della produzione e una forma sostenibile di integrazione del reddito aziendale.

A oltre 10 anni dall'adesione al primo regime facoltativo di etichettatura, A.R.E.V. necessita di proseguire nella campagna di valorizzazione della filiera locale produttiva della carne valdostana, ponendosi un duplice obiettivo:

-          dal punto di vista del consumatore: garantire un'offerta idonea a rispondere alla crescente domanda di alimenti sicuri, salubri caratterizzati dalla tipicità e dall'autenticità;

-          dal punto di vista del produttore: promuovere il valore aggiunto del prodotto aumentando al contempo la sostenibilità e la redditività delle aziende della filiera.

A fronte di un contesto generale in cui è crescente l'affermazione di un modello di consumo orientato a ridurre il consumo di carne, una promozione mirata alla descrizione della qualità del prodotto e della filiera può dunque più specificatamente:

- favorire la salvaguardia delle razze locali e del sistema di allevamento tradizionale tramite l'aumento del numero di capi di razza;

- sostenere l'aumento dell'attuale ambito di commercializzazione finalizzato ad accrescere il potenziale produttivo annuo delle carni valdostane;

- promuovere un'accresciuta consapevolezza all'acquisto del consumatore circa le qualità della carne valdostana quale prodotto tipico, salubre, attento al benessere animale e controllato, al fine di rendere il prodotto più competitivo rispetto alle carni di altre razze commercializzate in Valle d'Aosta;

- aumentare la visibilità dei Disciplinari di etichettatura volontaria e dei marchi gestiti dall'A.R.E.V. anche attraverso A.R.E.V. Service sul territorio valdostano;

- favorire il proseguimento delle attività, già promosse da A.R.E.V. con la procedura di etichettatura volontaria, di ampliamento degli accordi di filiera orizzontali e verticali, al fine di definire e implementare strategie condivise volte a salvaguardare, sostenere e rafforzare la filiera, incentivando l'aggregazione tra imprese e agevolando le economie di scala.

 

Al fine di raggiungere tali risultati, A.R.E.V. intende porre in essere le seguenti attività di promozione integrata, suddivise in macro-azioni:

1. Attività di informazione generale sul mercato locale, sulla filiera produttiva e sulle qualità del processo produttivo della Carne valdostana.

2. Attività di promozione specifica del prodotto Carne valdostana tramite l'organizzazione di differenti eventi mirati al Grande pubblico, la realizzazione di prodotti promozionali specifici e incontri informativi finalizzati allo sviluppo della filiera e degli accordi commercia
VALORIZZAZIONE CARNE VALDOSTANA

VALORIZZAZIONE CARNE VALDOSTANA