Io mangio valdostano

Prodotti della filiera zootecnica nelle mense della Valle d'Aosta

Un'alimentazione corretta è il punto di partenza per una vita sana ed equilibrata.

Le nostre abitudini alimentari influiscono notevolmente sulla nostra salute e anche sul nostro aspetto. Non si tratta solo di cibo: un antico detto dice "siamo quello che mangiamo". Il nostro corpo è il risultato di quello che introduciamo al suo interno e di quello che consumiamo giornalmente.

"Io mangio valdostano" si rivolge a tutti gli enti locali valdostani. Aderire a "Io mangio valdostano" significa voler comunicare ai propri utenti consumatori un vero interesse per la tradizione e per la cultura valdostana e, soprattutto, significa voler garantire la tracciabilità dei processi produttivi.

Con "Io mangio valdostano" l'Amministrazione favorisce l'educazione ad un'alimentazione sana e consapevole e fornisce l'esempio per valorizzare la tradizione e i prodotti agricoli e agroalimentari della Valle d'Aosta.

Gli obiettivi del progetto:

  • Consentire economie di spesa, diminuendo gli intermediari commerciali e garantendo maggior sicurezza alimentare e tracciabilità dei processi produttivi.
  • Favorire l'educazione al consumo consapevole, in un'ottica di adozione di corretti comportamenti alimentari e nutrizionali, che valorizzino stagionalità, produzione locale e piatti tipici.
  • Ri-avvicinare le nuove generazioni alla cultura culinaria e alle tradizioni valdostane, educando i bambini alla diversità del gusto.
  • Creare le basi per un cambiamento culturale basato sulla valorizzazione della filiera corta, promuovendo la comunicazione dell'iniziativa ai cittadini.

In quest'ottica, da una collaborazione tra CELVA, Assessorato regionale all'Agricoltura, Assessorato regionale alla cultura, e AREV è nato un progetto rivolto al segmento della ristorazione collettiva della nostra regione, al fine di incentivare il consumo di prodotti gastronomici salutari nati sul territorio valdostano.

L'iniziativa, ancora in fase di start-up, sta raccogliendo consensi numerosi sono i poli scolastici che si sono già espressi con favore e che si reputano disponibili a distribuire latte, carne,  e altri prodotti locali nelle proprie mense.

L'Arev, Association Régionale Eléveurs Valdôtains, in questo progetto svolge un ruolo importante in quanto si pone da soggetto incentivante nei confronti delle istituzioni e svolge un ruolo attivo nella ricerca e nella diffusione dell'opportunità nei confronti dei produttori.

Queste iniziative sono decisive non solo da un punto di vista "salutistico" per la qualità e la genuinità dei prodotti proposti, ma sono fondamentali per lo sviluppo della produzione locale. In una regione come la Valle d'Aosta, particolarmente attenta alla tutela delle risorse agricole, tali operazioni sono funzionali allo sviluppo delle ricchezze già presenti sul territorio. In questo modo, si accorciano le distanze nella filiera produttiva con una conseguente riduzione dei costi per il consumatore finale, un notevole sostegno all'ambiente e al patrimonio agroalimentare locale.

Questo progetto rappresenta una valida opportunità per il mondo produttivo zootecnico valdostano, quindi è importante che tutti i produttori che commercializzano le proprie produzioni si attivino nei confronti delle istituzioni a loro più vicine e richiedano informazioni all'AREV per conoscere più in dettaglio i contorni dell'iniziativa.